MORENICA

Home / LA DONNA CHE SCRIVEVA RACCONTI – Francesca Brizzolara legge Lucia Berlin

LA DONNA CHE SCRIVEVA RACCONTI – Francesca Brizzolara legge Lucia Berlin

Da venerdì 2 a domenica 4 giugno 2017  Spazi in Ivrea e  Teatro Bertagnolio_ Chiaverano

Con Francesca Brizzolara
Ricerca musicale Renato Cravero
Compagnia SensoUnico/Tecnologia Filosofica
In collaborazione con La Grande Invasione

Lucia Berlin è stata insegnante, donna delle pulizie, centralinista, infermiera, ha avuto quattro figli da tre uomini diversi, ha abitato in camper, nella New York dei musicisti jazz, in una comune hippie a Berkeley. È stata ricchissima, poverissima, alcolizzata e infine sobria e seria professoressa universitaria. Ma gli scrittori non erano parassiti di esistenze altrui, sfigati che passano il tempo chiusi in una stanza immaginando il mondo, raccontandolo solo per nostalgia e viltà? La vita o la si vive o la si scrive, diceva Pirandello. Lucia Berlin invece ha vissuto, e nonostante questo ha scritto in maniera meravigliosa, fino alla fine. Ha pubblicato per riviste e piccoli editori, e negli ultimi anni ha insegnato a Boulder, all’università del Colorado, adorata dai suoi allievi e dagli amici poeti ma sconosciuta alla maggior parte dei lettori. È morta nel 2004, a 68 anni, … è diventata uno degli scrittori più importanti del Novecento americano.

Da La donna che scriveva la vita-Repubblica.it di  Elena Stancanelli (febbraio 2016)

 

Francesca Brizzolara, attrice e madre, si addentra nell’universo biografico della Berlin, attraverso la lettura di alcuni tra i più significativi racconti della scrittrice, tipo Manuale per donne delle pulizie, Il Dottor H.A. Moynihan, Morsi di Tigre, Carpe diem, tanti piccoli quadri di una vita difficile, ma riattraversata con un finissimo senso dell’ umorismo.

Protagonista è la narratrice onnisciente, o vari personaggi secondari, diversissimi tra loro: un camionista dalle cosce enormi incontrato in una lavanderia a gettoni; una ragazza giovanissima che scappa da una clinica messicana di aborti per ricche americane; la suora di una scuola cattolica; un insegnante gay.

Ma soprattutto una domestica che ritrae, lapidaria ma benevola, le “signore” (e anche qualche “signore”) per cui lavora: una storia indimenticabile, che dà il titolo all’edizione americana del libro, “Manuale per donne delle pulizie”.

 

La lettura verrà replicata in forma ridotta e ripetuta, durante il Festival La Grande Invasione, presso una Lavanderia a Gettoni di Ivrea.
La forma completa dello spettacolo verrà allestita presso il Teatro Bertagnolio

 

 

To get the latest update of me and my works

>> <<